Itinerari turistici

In questa sezione proponiamo una lista di itinerari interessanti che possono essere raggiunti in pochi Km dalla nostra azienda.


Le distanze riportate nella lista sono rispetto alla nostra azienda.

Culturali

Duomo di Orvieto 7,7 km

La cattedrale di Orvieto.

Pozzo di San Patrizio Orvieto 7,5 km

Il Pozzo di San Patrizio storico è una struttura costruita da Antonio da Sangallo a Orvieto, tra il 1527 e il 1537, per volere del papa Clemente VII, reduce dal Sacco di Roma e desideroso di tutelarsi in caso di assedio della città in cui si era ritirato.

Pozzo della cava Orvieto 7,6 Km

Nove grotte, tanti reperti e ventisette secoli di storia.

Orvieto underground

Una piacevole visita guidata che si snoda lungo un agevolissimo percorso, consente di conoscere i sotterranei di Orvieto, realizzati dagli antichi abitanti in circa 2500 anni di ininterrotti scavi. Un viaggio di un'ora alla scoperta di una millenaria, sorprendente ed inattesa "Città Sotterranea"

Merletto di Orvieto

Manufatti all'uncinetto con la tecnica del merletto di Orvieto.

Museo Claudio Faina Orvieto 7,9 Km

Il museo comprende reperti antichi di età greca e corredi funebri etruschi, tra cui una raccolta di vasi attici a figure nere e rosse del VI-V secolo a.C., un monetiere e collezioni numismatiche.

Torre del Moro Orvieto 8,6 Km

La torre civica, nota a tutti come torre del Moro, quasi certamente dal nome di Raffaele Gualterio, detto il Moro, proprietario del sottostante palazzo Gualterio e padre del celebre vescovo di Viterbo, Sebastiano Gualterio. Alla sommità della torre (47 metri circa) si trovano due campane, di cui una fu fusa nel 1313 per il palazzo del Popolo e fu qui trasferita nel 1876, che mostra i 25 simboli delle Arti ed un sigillo del popolo.

Necropoli del Crocifisso del Tufo Orvieto 6,3 Km

La Necropoli del Crocefisso del Tufo è una necropoli etrusca situata alla base della rupe di Orvieto, che raggiunse la sua massima estensione tra la metà del VI secolo a.C. e la metà del secolo successivo.

Civita di Bagnoregio - la città che muore 22,6 Km

Civita di Bagnoregio è un esempio di meraviglia unico nel suo genere. Unita al mondo solo da un lungo e stretto ponte, la "Città che muore", ormai da tempo così chiamata a causa dei lenti franamenti delle pareti di tufo, racchiude un ciuffo di case medioevali ed una popolazione di pochissime famiglie. Appoggiata dolcemente su un cucuzzolo, la cittadina sovrasta imperiosamente l'immensa vallata sottostante, offrendo così al turista un incantevole e indimenticabile scenario.

Museo naturalistico del comune di Lubriano 20 Km

Il museo ed il relativo "Percorso delle acque, dei fiori, dei frutti e delle erbe mangerecce" nascono per iniziativa del Comune di Lubriano, con l’obiettivo principale di mantenere e valorizzare le tradizioni centenarie legate alla raccolta ed all’uso delle erbe e dei frutti.

Città di Todi 37 Km

Le città di Todi dista circa mezz'ora. Da Orvieto si prende la direzione della Strada Amerina seguendo le indicazioni per Todi-Perugia. Il percorso in auto è particolarmente interessante dal punto di vista paesaggistico, soprattutto nel tratto in cui ci si trova a percorrere la strada che affianca il lago di Corbara e quindi le strette e selvagge anse del fiume Tevere presso la zona denominata delle "Gole del Forello".

Enogastronomici

Citta della Pieve 44,8 Km

La città dello zafferano

Naturalistici

Lago di Bolsena 25,9 Km

Riserva Naturale Monte Rufeno 47,6 Km

Istituita nel 1983, fa parte del sistema delle aree protette del Lazio e si estende per 2892 ettari nel territorio del Comune di Acquapendente al confine con l'Umbria e Toscana.

Oasi WWF del Lago di Alviano 20,9 Km

L'Oasi WWF del Lago di Alviano comprende tutti gli ambienti tipici delle zone umide ad acqua dolce: palude, stagno, acquitrini, marcita, bosco igrofilo, tra i più estesi dell'Italia centrale.

Hiking: Anello della rupe

Tempo medio del Percorso (ca. 5 km) : 1 ora/ 1 ora e mezza
Il percorso si snoda attorno alla rupe di Orvieto in un susseguirsi di saliscendi più o meno ripidi che delineano il perimetro del massiccio di tufo su cui si poggia la bella cittadina umbra.

Trekking naturalistico sul Monte Peglia 17 Km

I boscosi versanti del monte Peglia (837 mt) nell’area dell’Orvietano con la loro vasta rete di sentieri segnalati, sono l’ideale per chi vuole praticare il trekking naturalistico.